reggiobaseball.com

REGGIO EMILIA

THE OFFICIAL SITE OF REGGIO RAYS BASEBALL

Il Gioco del Baseball

 

Il baseball è uno sport di squadra in cui due squadre composte da 9 giocatori si scontrano per 9 inning, nove riprese in cui le due squadre si alternano nella fase di attacco e di difesa. Il lanciatore (di una squadra) lancia la palla verso il battitore (dell'altra squadra), che cerca di colpirla "in battuta" con la mazza di legno, in modo da avanzare in senso antiorario su una serie di quattro basi, poste agli angoli di un quadrato chiamato diamante, e tornare infine al punto di partenza (casa base), dove ha diritto a segnare un punto per la propria squadra.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Le regole

I ruoli offensivi:

il line up

L'attacco e i punt

La difesa

I ruoli difensivi

Gesti atletici

fondamentali di gioco

Una partita di baseball viene giocata da due squadre di 9 giocatori. Non vi sono limiti di tempo, il gioco infatti è strutturato in 9 riprese denominate inning, al termine delle quali, nel caso di punteggio in parità, si prosegue ad oltranza con gli "extrainning" fino a che una delle due squadre non conclude un inning in vantaggio, infatti il pareggio nel baseball non esiste. Ogni inning è composto a sua volta da due fasi in cui le squadre si alternano in attacco e in difesa. Nella prima fase di un inning, detta "parte alta", attacca la squadra che è fuori casa, il suo scopo è quella di fare più punti possibile, mentre la squadra di casa difende, impedisce cioè agli avversari di segnare punti. Nella seconda fase ("parte bassa") avviene esattamente il contrario. Nel caso che la differenza di punti tra le due squadre sia maggiore o uguale a 10 punti dal 7º inning in poi, la partita si conclude anticipatamente per manifesta superiorità di una squadra (Regola Mercy). Tale regola non è in vigore nella Major League Baseball ma lo è nei campionati inferiori italiani.

Gli stessi giocatori che giocano in difesa a turno giocano in attacco. La squadra in attacco manda a turno, seguendo un ordine di battuta (line up), i propri giocatori nel box di battuta per cercare di colpire la palla tirata dal lanciatore avversario e di correre sulle tre basi del diamante per segnare i punti (run) arrivando a casa base. Il numero di giocatori offensivi che giocano in contemporanea varia da uno a quattro, in base a quanti giocatori occupano le basi: lo scopo del gioco è fare tutto il giro, ma non è detto che lo si faccia con una sola battuta. A seconda del tipo di battuta che si fa ci si può fermare in prima base, in seconda o in terza. Se si è in una delle basi intermedie, per fare punto bisognerà aspettare la battuta del successivo compagno di squadra.

 

Scopo della squadra in difesa è impedire agli avversari di fare tutto il giro delle basi e cioè di fare punto. Di conseguenza nel procedere del gioco non tutti i giocatori del line up riescono ad andare a battere nello stesso inning dunque nella ripresa successiva il gioco riprenderà con l'ultimo battitore che non è andato a battere. Di norma un battitore va a battere 5-6 volte a partita. Il line-up deve essere lo stesso per tutto lo svolgimento della gara, non è consentito lo scambio di posizioni.

Per aumentare il punteggio della propria squadra i giocatori d'attacco devono colpire la palla lanciata dal lanciatore e mettere a segno delle corse (run). Se la palla battuta cade in territorio valido (tra le linee di foul), il battitore deve correre verso la prima base; se la giocata glielo permette, può cercare di arrivare anche alle basi successive, con l'obbligo però di toccarle nella corsa. Il battitore che arriva "salvo" su una base viene da quel momento definito corridore, gli viene accordata una "battuta valida" (hit) e nel box di battuta andrà un suo compagno di squadra (il prossimo dell'ordine di battuta). Un'ulteriore battuta farà avanzare il corridore verso le basi successive fino a raggiungere la casa base e segnare così un punto. Su una base può fermarsi un solo corridore. Nel caso un battitore colpisca la palla e la mandi oltre la recinzione nello spazio tra la proiezione delle linea di foul sinistra e destra, gli viene assegnato un fuoricampo (home run). Avrà diritto a fare il giro delle basi e segnare un punto (senza che la difesa possa intervenire) così come i corridori presenti in quel momento sulle basi. Il battitore può battere indifferentemente nel box di battuta alla sinistra o alla destra del piatto di casa base. L'attacco può segnare punti anche in caso di battuta non valida o mai effettuata, quando:

          -con le basi piene, il lanciatore concede al battitore la base ball (walk) o lo colpisce con

          il lancio (hit by pitch);

          -con le basi piene, il lanciatore commette un fallo (balk);

          -il lanciatore fa un lancio pazzo (wild pitch), cioè non trattenuto o trattenibile dal

          ricevitore, e un corridore riesce a correre a casa;

          -il battitore colpisce lungo e viene eliminato al volo. Siccome dal momento in cui il

          difensore prende la palla i corridori possono avanzare, un corridore in terza base

          riesce a correre a casa prima che la palla sopraggiunga al catcher (sacrifice fly);

          -caso raro, un corridore in terza base riesce a "rubare" casa base (stolen home).

Il ruolo principale della squadra in difesa è sicuramente quello del lanciatore. Il tiro del lanciatore dà il via all'azione di gioco. Egli deve cercare di lanciare la palla all'interno della zona di strike del battitore, cioè di quel rettangolo immaginario situato sopra il piatto di casa base e che in altezza va dalla parte bassa delle ginocchia fino al petto del battitore.

Tentativo di eliminazione per Pickoff in prima base

Se ci riesce e il battitore non colpisce la palla, viene contato uno strike. Lo stesso accade quando:

          1. la palla lanciata non passa per l'area di strike e il battitore gira la mazza senza colpirla (swinging and miss), oppure

           2. il battitore colpisce la pallina, ma la manda in territorio di foul.

Al terzo strike, il battitore è eliminato. Il terzo strike non si assegna in caso di battuta in foul, perciò il battitore può teoricamente continuare a battere foul all'infinito, senza che questo porti alla sua eliminazione.

Se il lancio non passa per la zona di strike e il battitore non gira la mazza, viene contato un ball. Al quarto ball il battitore ha diritto ad andare in prima base ricevendo una base ball (walk), spingendo in seconda il corridore che la sta eventualmente occupando.

I modi più usuali in cui la squadra in difesa può eliminare i giocatori avversari sono i seguenti:

          -il lanciatore realizza il terzo strike (strikeout o più semplicemente "K");

          -la pallina battuta viene presa al volo da un difensore, cioè prima che tocchi terra (fly out);

          -dopo una battuta in territorio valido (che ha toccato terra), un difensore che ha conquistato il possesso della palla

           tocca una base prima che il battitore o uno qualunque dei corridori la raggiungano (ground out), oppure tocca con

           il guantone contenente la palla o con la palla stessa il corridore (tag).

In difesa la disposizione dei giocatori è tale da coprire più terreno di gioco possibile, vengono chiamati solitamente "interni" o Infielders i quattro giocatori limitrofi alle basi (tranne il lanciatore e il ricevitore) ed "esterni" o Outfielders i tre giocatori più lontani da casa base, situati nel campo esterno. (I numeri sono quelli usati nella classificazione per le statistiche).

1. lanciatore, L (pitcher)

2. ricevitore, R (catcher)

3. prima base, 1B (first baseman)

4. seconda base, 2B (second baseman)

5. terza base, 3B (third baseman)

6. interbase, IB (shortstop)

7. esterno sinistro, ES (left fielder)

8. esterno centro, EC (center fielder)

9. esterno destro, ED (right fielder)

Nel complesso il gioco può essere riassunto in cinque gesti atletici fondamentali (chiamati semplicemente "fondamentali"), eseguiti sia in fase difensiva che la fase offensiva. I fondamentali difensivi (presa e tiro) vengono specializzati in base al ruolo ricoperto. Il lancio è specifico per il lanciatore. La corsa sulle basi prende luogo successivamente alla battuta, o se si è arrivati in base, e la battuta presenta una variante eseguita in particolari situazioni di gioco denominata bunt.

REGGIO RAYS BASEBALL

REGGIO EMILIA

REGGIO BASEBALL

VIA PETIT BON 1 - REGGIO EMILIA  42122

P.IVA 01884910355